O-Tour.. 1a tappa

O-Tour.. 1a tappa

Anno nuovo, nuovo progetto. Da quest’anno tutte le gare promozionali, che erano variamente sparse tra CIOC, SOM CUP, POLE STAR, ecc., saranno unificate nell’O-TOUR, un po’ come accade in Veneto con il Tour Trevigiano: mi sembra anche una buona idea per spronare gli atleti a partecipare a quante più gare possibile, visto che la classifica finale terrà conto di tutte 15.

Quindi, prima tappa a Padriciano con il Gaja: sembrava una giornata bigia come gli anni scorsi, invece un po’ alla volta il cielo si è aperto fino a diventare di un azzurro primaverile. Circa 150 atleti si sono divertiti in questo tratto di Carso, ancora brullo ma già con qualche lieve accenno di risveglio; c’erano tanti ragazzi e ragazzini anche in attesa dell’allenamento organizzato per il pomeriggio, tanti atleti dalla vicina Slovenia perché la gara è stata inclusa anche nel loro campionato: la gara di oggi si chiama BREZ MEJA, confini aperti, e ne abbiamo avuto una buona conferma.

La mia bronchite (e la Presidente) mi ha impedito di partecipare, ma nonostante ciò la nostra società è stata premiata due volte, con Pierpaolo e Giancarlo nel percorso Bianco, e ha ‘rischiato’ anche Stefano Pasquini, che al rientro dopo più di un anno di assenza si è classificato 7’ su 53 nel percorso Rosso. I Sossi si sono divisi tra Giallo e Rosso, li aspettiamo quanto prima sul podio!

Tutti pronti per l’appuntamento di domenica prossima? Vi faremo correre tra Campo Sacro e Santa Croce, ancora tanti sassi, boschi e muretti.

Comments are closed.